CRISI MENTANESE

COMUNICATO SULLA CRISI POLITICA MENTANESE

La città di Mentana sta subendo, da ormai quattro anni, il teatrino-farsa dei tatticismi dei vari schieramenti politici, a seguito dei quali, dopo due anni di giunta a maggioranza di centro-sinistra, una parte di elettorato è stato tradito dallo stesso sindaco che aveva fortemente voluto, ed ora una parte di questa nuova maggioranza decide di diventare opposizione per motivi ancora poco chiari.  Appare evidente come la causa della crisi politica in atto non sia da ricercare in un evento nuovo accaduto in questi giorni, ma sia figlia del responso delle ultime elezioni amministrative, che hanno purtroppo determinato l’insediamento nelle istituzioni cittadine di veri e propri “professionisti della politica”.

Assistiamo sgomenti a equilibrismi da trasformismo puro che denotano quanto poco interessi delle sorti di Mentana a questi “consiglieri”,  che forse neanche si sono accorti dello stato di degrado e abbandono in cui versa la città da almeno un decennio. Mentana non ha ancora una raccolta differenziata dei rifiuti, non ha centri sportivi comunali e ricreativi per i giovani, non ha un piano per la pubblica sicurezza, non ha scuole adeguate alle esigenze della popolazione nonostante presentazioni faraoniche di nuove opere di là da venire, non ha uffici ASL e consultori né assistenza per anziani e meno abbienti, non è ancora possibile, come accade in tanti comuni limitrofi, videoriprendere le sedute dei Consigli Comunali, come da anni stiamo chiedendo,  e tanto ancora.

A fronte della condizione in cui versano i cittadini, che pagano tasse altissime per avere servizi pressoché nulli, continuare a parlare di poltrone e inscenare  la farsa  delle finte mozioni di sfiducia messe su ad arte (con consiglieri che sono formalmente all’opposizione, ma che poi non sfiduciano il sindaco) denota un’inaccettabile mancanza di rispetto verso i mentanesi e certifica, semmai ce ne fosse stato ancora bisogno, il completo fallimento di un’intera classe politica rappresentata, oltre che dal Sindaco, anche da tutti i consiglieri di destra e di sinistra che lo hanno appoggiato e sostenuto a turno in questi quattro anni, in cui l’ unico traguardo raggiunto è stato quello, ben poco lusinghiero, di far allontanare i cittadini dalle istituzioni.

Per conto nostro continueremo a lavorare con ancora maggiore determinazione sul territorio per mandarli tutti a casa. Perché se da un lato questa situazione ci rattrista, dall’altro ci responsabilizza sempre di più  perché ormai è evidente a tutti che il Movimento 5 Stelle a Mentana è unica alternativa vera di cambiamento a questo sistema politico fallimentare. L’unica possibilità che hanno i Mentanesi per tornare a contare qualcosa all’interno del Consiglio Comunale e per eleggere un sindaco che faccia finalmente i loro interessi.

Lascia un commento