IMM NOSTRE ATTIVITA

LE ATTIVITA’ DEL MOVIMENTO 5 STELLE A MENTANA

MENTANA CINQUE STELLE

                                 

                          MOVIMENTO CINQUE STELLE  A  MENTANA

                                                 La nostra attività

 

 

 

OTTOBRE 2012  –  Dopo varie riunioni di alcuni cittadini, iniziate nel maggio precedente, nasce il    Meetup Mentana Cinque Stelle.

26 GENNAIO 2013  –  In vista delle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale del Lazio, il neonato Meetup organizza a Mentana la presentazione alla città del candidato alla presidenza della Regione Lazio per il MoVimento,  Davide Barillari. Oltre Barillari, è ospite della presentazione il futuro deputato portavoce a 5 Stelle Massimo Enrico Baroni.

28 FEBBRAIO 2013  –  Protocollata al Sindaco di Mentana e al Presidente del Consiglio Comunale la prima richiesta di effettuazione delle riprese video delle sedute consiliari, primo atto ufficiale del MoVimento a Mentana, in nome della trasparenza nelle istituzioni. Nella sua risposta del 27 marzo seguente, il sindaco si dichiara favorevole ad attuare in tempi brevi la nostra proposta.

29 APRILE 2013  –  Vengono formulate alcune domande al sindaco inerenti la vita cittadina, dalla sicurezza alla raccolta differenziata, dalle aree edificabili esenti IMU alla restaurazione di Palazzo Borghese, dal nuovo centro commerciale in via Giolitti alla ripresa video del Consiglio Comunale, alla presenza di siti di discarica abusivi sul territorio, con presenza di eternit. Le risposte del sindaco sono ritenute del tutto insoddisfacenti per il bene comune dei cittadini.

1 MARZO 2014  –  Viene organizzata, tramite autofinanziamento degli attivisti del Meetup Mentana Cinque Stelle, la prima Conferenza “ Allarme rifiuti” presso la Galleria Borghese a Mentana, che ha come tema, appunto, il grave ritardo nell’applicazione delle norme europee inerenti la raccolta differenziata dei rifiuti urbani, da parte dell’amministrazione comunale mentanese. L’imminente chiusura della mostruosa discarica dell’Inviolata, ed il grave inquinamento atmosferico e geologico causato negli anni dalla discarica, giustificano l’allarme per tutti i cittadini. Intervengono due portavoce del MoVimento, il deputato Vignaroli e il consigliere regionale Porrello, ed il Prof. Calamita, esperto dell’argomento.

9 APRILE 2014  –  Viene costituita l’Associazione Mentana Cinque Stelle, ispirata al MoVimento Cinque Stelle, che ha come scopo la realizzazione del Programma nazionale del MoVimento tramite l’ingresso nelle istituzioni mentanesi alle prossime elezioni amministrative comunali.

28 APRILE 2014  –  Il sindaco Lodi, eletto nella coalizione di centrosinistra, effettua l’ennesimo rimpasto di giunta, appoggiato da una maggioranza di centrodestra. L’Associazione Mentana Cinque Stelle  informa i cittadini con la lettera aperta “ AAA CERCASI ASSESSORI “. L’immobilismo dell’amministrazione e il sindaco “gattopardo”, raggiungono l’apice di un sempre più decadente malgoverno, che dimostra solo l’attaccamento al Potere ad ogni costo. Si cambia, per non cambiare niente.

25 GIUGNO 2014  –  l’Associazione presenta un esposto alla Corte dei Conti nel quale si denuncia l’amministrazione comunale mentanese per il mancato raggiungimento degli obiettivi in materia di raccolta differenziata dei rifiuti urbani con conseguente innalzamento della tassazione ai danni del cittadino.

9 OTTOBRE 2014  –  Protocollata una lettera al sindaco in cui si richiedono chiarimenti sul’operato, le risorse e il compito socio-culturale dell’associazione Pro Loco di Mentana.

6 NOVEMBRE 2014  –  Protocollata una richiesta in reiterazione sull’operato della Pro Loco, a seguito della mancata risposta del sindaco alla prima richiesta.

15 NOVEMBRE  –  L’Associazione Mentana Cinque Stelle organizza il secondo evento pubblico presso la Galleria Borghese a Mentana:

la Conferenza sulla permacultura, una tecnica innovativa di coltivazione e di sfruttamento della terra, che mette al bando i pesticidi e introduce la filosofia della socialità dei beni prodotti dalla terra. Intervengono gli esperti Francesco Neri ( macroeconomia ) e Marco Tau ( permacultura )

20 NOVEMBRE 2014  –  l’Associazione è ricevuta dal sindaco di Mentana, a seguito delle richieste di chiarimento sulla Pro Loco. Si parla anche di altro, ma ancora una volta l’impatto col primo cittadino, che è anche l’immagine del governo e dell’aspetto politico della città, è assolutamente deludente. Si registra una preoccupante arrendevolezza degli stessi amministratori al cospetto di meccanismi oscuri di interessi privati che regolano la vita politica mentanese. Complici o passivi testimoni? Quale delle due ipotesi sia la peggiore? Il resoconto dell’incontro sarà pubblicato nel seguente mese di gennaio.

18 DICEMBRE 2014  –  Ulteriore richiesta per le riprese video, protocollata con la formula dell’ istanza:

il sindaco, e con lui il Presidente del Consiglio comunale, alla quale è indirizzata la lettera, non rispondono. Il muro di gomma del potere politico-amministrativo mentanese respinge col silenzio la nostra legittima richiesta di trasparenza e di accessibilità alle decisioni del Consiglio comunale per tutti i cittadini.

24 DICEMBRE 2014  –  La vigilia di Natale non ferma la voglia di trasparenza, giustizia, onestà degli attivisti a 5 stelle mentanesi:

viene protocollata una richiesta di messa in sicurezza di alcune strade mentanesi, estremamente carenti per la sicurezza dei cittadini.

28 GENNAIO 2015  –  Il Tiburno ( nella persona del suo direttore ), settimanale di cronaca del nordest, incontra alcuni attivisti del MoVimento Cinque Stelle di Mentana. L’intervista verrà pubblicata il 3 febbraio seguente. La mattina del 28, prima dell’intervista, è stata inviata l’ultima lettera al sindaco per l’effettuazione delle riprese video durante le sedute del Consiglio comunale:

è una battaglia a cui teniamo e da cui origina il proncipio della trasparenza e dell’onestà. Far conoscere ai cittadini i propri “dipendenti”, per farli partecipare.

12 MARZO 2015  – Alcuni attivisti a nome dell’Associazione, si recano  dall’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Mentana, il quale riferisce che le istanze presentate dall’Associazione, riguardanti la sicurezza stradale, saranno sanate in breve tempo. Verrà messo in sicurezza l’incrocio via Reatina-via Amendola, coi lavori già appaltati, entro un paio di mesi;  lo stesso per l’attraversamento pedonale a via Moscatelli davanti la scuola elementare Paolina Poggi; sarà progettata ed effettuata una rotatoria che interesserà l’incanalamento del traffico di via Moscatelli, via Madonna di Fatima, via Spontini.

A tutto questo, vanno aggiunte le decine di presenziamenti nelle piazze e durante il mercato all’aperto col nostro gazebo in questi quasi tre anni.  Da gennaio abbiamo iniziato, di concerto con gli attivisti e i portavoce in tutte le piazze d’Italia, a raccogliere le firme dei cittadini per preparare, entro maggio, la presentazione di un disegno di legge che riveda i rigidi parametri di Maastricht sull’Euro in Italia. Per arrivare, nel caso ce ne fosse bisogno, ad un referendum popolare sull’uscita dall’eurozona.

Oggi 14 marzo 2015 informiamo i cittadini sulla proposta di legge a 5 Stelle relativa al Reddito di Cittadinanza, e su come accedere al Microcredito per rilanciare la media e piccola impresa. Una battaglia di civiltà vinta dal MoVimento, un progetto istituzionale finanziato coi soldi dei nostri parlamentari. E domani, costruiremo una nuova era per Mentana, con la partecipazione di tutti i cittadini, per scrivere insieme un futuro migliore.

 L’ONESTA’ ANDRA’ DI MODA ANCHE A MENTANA!

14 marzo 2015

Lascia un commento