41964587_1124068821074501_519865182265016320_n

A Mentana elettori traditi.

ELETTORI TRADITI

 

“MENTANA NOSTRA”

Parliamoci chiaro:

“Mentana nostra” è la lista civica che governa DA SOLA il nostro comune. Ha preso a malapena il 10% dei voti, eppure ha messo in minoranza tutti gli altri.

Le altre liste civiche, con cui si è presentata in coalizione alle ultime elezioni, erano dei meri cartelli elettorali, nati nelle intenzioni degli ideatori, per consentire a Marco Benedetti di farsi eleggere sindaco e a “Mentana nostra” di governare da sola e indisturbata, tradendo la volontà degli elettori delle altre due liste. Oggi, infatti , queste ultime esistono solo sulla carta.

Mi riferisco, in particolare, a “Uniti per Mentana”, che era la lista civica del sindaco, che aveva preso anche più voti di “Mentana nostra”.

Bene, oggi questa lista civica di maggioranza relativa non è in grado di esprimere neanche un assessore. Non fa proposte e i suoi consiglieri si limitano esclusivamente a votare quello che l’altra lista decide. Ed anche il sindaco Benedetti in questa fase più che un primo cittadino sembra un notaio che esegue la volontà di altri.

Ma la cosa più eclatante è che, nonostante abbia avuto, come detto, preferenze elettorali relativamente esigue (appena un elettore su 10 l’ha votata), “Mentana nostra” gestisce i rapporti con le opposizioni (tutte, non solo il Movimento 5 Stelle) come fosse la padrona assoluta delle istituzioni.

In Consiglio comunale assistiamo ad una continua dittatura della maggioranza, che ha occupato tutte le poltrone a disposizione, anche quelle tradizionalmente spettanti alle opposizioni come le vicepresidenze e che fa lavorare le commissioni consiliari solo su proposte sue. Le proposte della minoranza non vengono neanche considerate e il più delle volte vengono addirittura derise.

Personalmente sono quasi 6 mesi che aspetto invano che venga calendarizzata in commissione una mia proposta di approvazione di un regolamento di contrasto all’azzardopatia.

Intanto, in tutto questo, il nostro comune è fermo al palo:

trascurato nella manutenzione ordinaria e in grado di inaugurare solo opere messe in cantiere dalla precedente amministrazione.

Io credo che questa situazione non possa più andare avanti.

:

#ff0000; font-size: 14pt;">Il 90% degli elettori, che non ha votato “Mentana nostra”, merita RISPETTO